skip to Main Content

Numerose patologie dell’apparato visivo, se non correttamente diagnosticate e trattate, possono incidere negativamente sulla qualità di vita del vostro animale da compagnia. Segni clinici come blefarospasmo (occhio chiuso), continuo ammiccamento, eccessiva lacrimazione, scolo oculare, “occhio rosso”, “occhio opaco”, alterazioni della normale visione al buio o in piena luce, sono alcuni dei più frequenti motivi per un consulto oculistico.

Ci avvaliamo della collaborazione col Dr. D’Anna, diplomato del college Europeo di Oftalmologia Veterinaria che periodicamente opera presso la nostra clinica, visitando ed operando i pazienti oculistici. In particolare, può provvedere ad un esame clinico e strumentale completo (test di Schirmer, coloranti vitali, biomicroscopia, tonometria elettronica, oftalmoscopia diretta e indiretta).
Sono inoltre possibili ulteriori esami di approfondimento medico-diagnostico quali:

  • gonioscopia (per la prevenzione e diagnosi del glaucoma primario)
  • citopatologia e biopsie (per la diagnosi di patologie infiammatorie o neoplastiche)
  • ecografia oculare (per la valutazione di masse intraoculari, cataratta, distacchi retinici, patologie orbitali)
  • elettroretinografia (per la valutazione della funzionalità retinica)
  • pressione arteriosa non invasiva (per la diagnosi precoce di ipertensione sistemica causa di corio-retiniti e distacchi di retina)

Un trattamento chirurgico, quando necessario, può essere adottato per alcune patologie oculari e degli annessi. Si effettua:

  • chirurgia plastica palpebrale
  • chirurgia della terza palpebra
  • criochirurgia
  • microchirurgia corneale
  • microchirurgia intraoculare
  • chirurgia oculare protesica

Il referto conclusivo di ogni visita e trattamento effettuato viene inviato al veterinario referente, oltre che direttamente al proprietario.

Le visite oculistiche si effettuano previo appuntamento; le EMERGENZE hanno comunque la priorità. Si considerano EMERGENZE OCULISTICHE:

  • perdita improvvisa della visione
  • glaucoma
  • traumi oculari gravi
  • proptosi del bulbo
  • ulcere corneali profonde o collagenasiche
  • “occhio rosso” che non risponde alla terapia
  • dolore oculare intenso
  • lussazione della lente
  • distacco retinico

Responsabile del servizio di Oculistica/Oftalmologia:

Nunzio D’Anna

Richiedi informazioni
1 Step 1
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Back To Top
Call Now Button